Home > Malta: quanti giorni per visitarla
dettaglio orologio della chiesa di Mdina

Malta: quanti giorni per visitarla

Quanti giorni stare a Malta? È la prima domanda che ci fanno amici & parenti quando decidono di venirci a trovare. Lo comprendiamo, perché pianificare quanto tempo stare in un posto è la prima cosa da fare. La risposta è la stessa per tutti, dipende. Dipende dallo stile di viaggio, dalle aspettative e dal mare che volete fare, ma andiamo con ordine.

Il tempo minimo indispensabile a Malta

guardie di fronte al palazzo del gran maestro a Valletta

Lo scriviamo subito chiaro e tondo, un giorno non basta per vedere tutta Malta. Malta è piccola, vero, ma è un posto incredibilmente carico di storia: dai templi costruiti agli albori della storia dell’umanità, oltre 4.000 anni fa, Malta è stata posseduta da fenici, romani, arabi, aragonesi, cavalieri di Malta e inglesi, e ognuno ha lasciato un segno del proprio passaggio. Se comunque state venendo per una giornata – e questo riguarda quasi sempre chi viene in crociera – il nostro consiglio spassionato è di vedere una cosa, ma bene: se non avete mai visto Valletta, allora visitatela, perché merita. Se siete già stati a Malta, allora potete approfittarne per fare qualche escursione nelle altre località. Se poi volete proprio fare il giro dell’isola in un giorno, vi conviene allora prendere l’autobus turistico o affidarvi a qualcuna delle guide che troverete al porto ad attendere i crocieristi in arrivo, vi faranno dare un’occhiata alle attrazioni principali, un po’ in fretta e furia, ma quando si va in crociera bisogna sempre fare qualche compromesso.

Il minimo indispensabile che vi consigliamo è di almeno due giorni: anche in questo caso, bisogna fare delle scelte tra cosa vedere e cosa no, ma almeno con due giornate piene è possibile iniziare a farsi un’idea su Malta.

Valletta, la capitale, è un vero e proprio museo a cielo aperto, con oltre 300 edifici storici. I due luoghi imperdibili in città sono sicuramente:

  • Concattedrale di San Giovanni Battista: le due opere di Caravaggio sono solo le ciliegine sulla torta di questa stupenda chiesa. Tutto il percorso con l’audioguida richiede almeno 90 minuti;
  • Barakka Gardens e Pjazza Teatru Rjal: in pratica si tratta di un passaggio obbligato, sia per chi sbarca in nave che per chi arriva via terra. I Barakka Gardens, o giardini Barakka, sono uno dei punti panoramici più belli della città, con una vista superba su tutta la baia grande e le Tre Città. Alle spalle dei giardini si trovano subito Pjazza Kastilja e Pjazza Teatru Rjal, sono le più belle della città.

Il bello di Valletta però è girare senza meta e scoprire scorci e punti panoramici da cartolina.

Vedere il meglio di Malta

indicazioni turistiche a Valletta

Chi viene per la prima volta a Malta dovrebbe spendere almeno 3 giorni pieni, meglio se 4: non farete comunque in tempo a vedere tutto, ma potrete andarvene via sapendo di aver visto le attrazioni imperdibili, e, almeno nel caso dei 4 giorni, anche fatto un paio di bagni a mare, sempre se venite quando il tempo lo permette, da maggio a novembre. Considerate che noleggiando un auto i tempi per muoversi da una località all’altra si riducono di parecchio, per cui si riesce a sfruttare meglio il proprio tempo: abbiamo spiegato a parte se conviene noleggiare un auto a Malta, e in caso dove conviene farlo. In alternativa, cercate di alloggiare in qualche zona ben servita dai mezzi pubblici: qui trovate informazioni dettagliate su dove dormire a Malta, e qui la nostra guida sui trasporti pubblici di Malta.

In un  qualsiasi programma bisognerebbe inserire:

  • una visita a Mdina e Rabat. Sarebbe meglio avere a disposizione almeno mezza giornata per poter fare un giro senza troppa fretta. Per tutte le cose da vedere all’interno delle due cittadine rimandiamo alla nostra guida su Mdina e a quella su Rabat.
  • la cittadella di Victoria a Gozo. Considerate una giornata piena per Gozo, tenuto conto del tempo necessario per arrivarci.
  • in estate almeno un salto a mare bisogna farlo: leggete la nostra guida sulle migliori spiagge di Malta.
  • un’escursione alle Tre Città: dato che si trovano vicino a Valletta, si può dedicare una giornata a tutte e due le città, ma se potete dedicate tutta una giornata all’esplorazione della zona. Anche in questo caso, la nostra guida sulle Tre Città può aiutare a capire cosa vedere in dettaglio.

Uscire fuori dai percorsi battuti

panchina sul mare a Dingli

Ci sono abbastanza cose da vedere e fare a Malta, per mantenersi impegnati durante una settimana: potete dedicarvi a prendere un po’ di colore in spiaggia sapendo di aver visto più o meno tutto quello che c’era da vedere, ma anche se non avete intenzione di fare un salto a mare, Malta ha una amplia offerta culturale, per cui non rimarrete con le mani in mano. Potete scegliere se visitare con più calma le attrazioni principali, oppure uscire dai percorsi più battuti per scoprire qualcosa di diverso dal solito. In questo caso, le sfumature sono tante, ed è possibile declinarle in senso storico e naturalistico, o semplicemente godersi di più il mare. Da ricordare che la maggior parte dei turisti va a Gozo per una giornata, ed è un peccato, perché Gozo è un viaggio nel viaggio: in fondo Ulisse ci ha passato sette anni, anche senza una Calipso che vi tenga ammaliati, potete passare delle giornate molto gratificanti nella seconda isola maltese.

[Totale: 2 voti Media: 3]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.