Home > Cosa vedere > Mellieħa
Piazza di Mellieha

Mellieħa

Situata all’estremità nord di Malta, Mellieħa (si pronuncia mellìa, con l’accento sulla i) è una delle principali località turistiche, famosa per le sue spiagge e le acque cristalline. L’area su cui sorge comprende alcune delle spiagge migliori dell’isola di Malta, come Għadira Bay e Paradise Bay, oltre al Villaggio di Braccio di Ferro. Mellieħa non è solo una meta turistica per gli stranieri, ma molti maltesi passano qui le vacanze principalmente nel periodo estivo.

Per quanto riguarda il turista, Mellieħa si può dividere in tre parti:

  • il centro storico, situato su una collina a circa mezzo chilometro dal mare. Qui si trova una parte degli alberghi, e la maggior parte dei servizi e ristoranti;
  • la zona più moderna, situata sulla baia di Għadira, dove ci sono altri alberghi; sia il centro che la parte moderna hanno fermate degli autobus nelle vicinanze;
  • spesso, soprattutto nell’offerta di appartamenti, vengono indicati a Mellieħa anche alloggi situati a Cirkewwa o Armier Bay. Questi alloggi si trovano ad almeno 3-4 km dal centro storico. In caso stiate prenotando un appartamento e non avete intenzione di noleggiare un’auto, vi conviene chiedere quanto dista dalla fermata dell’autobus, perché alcuni appartamenti sono situati anche a 1 km dalla fermata più vicina.

In generale Mellieħa è più tranquilla della vicina Bugibba, da cui dista circa 6 km, con tutti i pro e i contro del caso. In estate ci sono meno cose da fare la sera (soprattutto dopo cena), però per l’appunto c’è meno ressa in giro.

Storia di Mellieħa

I primi insediamenti nell’area di Mellieħa risalgono al 3000 a. C.: sono stati trovati resti di templi, grotte, tombe e utensili databili al periodo neolitico. Le grotte attorno alla cittadina furono usate come abitazioni dalla popolazione locale fino all’inizio del Medioevo. Secondo la tradizione, S. Luca, in viaggio assieme a S. Paolo, dopo il naufragio si recò a Mellieħa e proprio in una grotta dipinse l’immagine della Madonna. Nel V secolo questa caverna venne consacrata e divenne il Sanctuary of Our Lady of Mellieħa.

L’area fu abbandonata dai suoi abitanti dopo il periodo di dominazione araba fino all’arrivo dei Cavalieri di San Giovanni, per via dei continui attacchi da parte dei pirati.

Durante il XVII secolo la costa di Mellieħa iniziò ad essere di nuovo abitata e fortificata: la prima costruzione difensiva fu St. Aghata’s Tower, a metà secolo.

Fu però durante la dominazione inglese che quest’area ricevette un forte impulso ed iniziò ad assumere l’attuale configurazione. La popolazione cominciò ad aumentare e Mellieħa subì continue modifiche fino al periodo della Seconda Guerra Mondiale, trasformandosi pian piano nella cittadina turistica di oggi.

Le spiagge

Ghadira Bay a Mellieħa
Għadira Bay a Mellieħa
  • Għadira Bay è una delle spiagge sabbiose più grandi di Malta. Le acque calme e poco profonde la rendono una meta ideale per le famiglie con bambini che qui possono fare il bagno in tutta sicurezza.
  • Armier Bay è composta in realtà da due spiagge: Armier Bay, la principale, e Little Armier, la più piccola. Le spiagge sarebbero anche carine, se non fosse che dietro di esse sorge un quartiere abusivo. Si nota la mancanza di una qualsiasi pianificazione urbanistica, in quanto per arrivare alle spiagge bisogna percorrere un zig-zag di strade piuttosto contorto.

Il Villaggio di Braccio di Ferro

Il Villaggio di Braccio di Ferro – in inglese Popeye’s Village – è un’attrazione per famiglie, situata ad Anchor Bay. Si tratta di un parco tematico dedicato a Braccio di Ferro, realizzato in quello che fu il set del musical Popeye. Maggiori dettagli sono nel nostro articolo su cosa fare con i bambini a Malta.

Riserva Naturale di Għadira

La Riserva Naturale di Għadira si trova vicino all’omonima baia: è un parco naturale con numerose specie animali e vegetali altamente protette dalle autorità locali. La riserva, infatti, sorge su un’area di sette ettari composta da un lago salmastro e zone lagunari.

Il sito, nel XVI secolo, ospitava il più grande centro di produzione di sale di tutta l’isola. In seguito la produzione si spostò a Salina, vicino ad Qawra, e quest’area cadde in disuso. Nella seconda metà del Novecento la società ornitologica maltese ha convertito l’area in una riserva naturale con un centro visitatori, personale qualificato e punti per l’osservazione di uccelli. Tra le specie qui visibili ci sono usignoli, gallinelle, anatre, martin pescatori, aironi, trampolieri e moltissimi passeriformi. La riserva ospita anche molte specie animali e vegetali indigene, come il coniglio selvatico, il riccio, il camaleonte, il geco, il serpente leopardo e alcune piante alofite.

La riserva di Għadira ospita inoltre circa 140 specie di uccelli migratori ogni anno che trovano qui l’habitat adatto per una pausa durante il loro lungo viaggio. Alla fine degli anni ’70 questa riserva è stata riconosciuta come un santuario protetto per gli uccelli e fa parte della rete europea Natura 2000.

Orario di apertura

La Riserva Naturale di Ghadira è aperta da novembre a maggio, ogni sabato e domenica, dalle 10:00 alle 16:00. L’ingresso è gratuito.

Torre di Sant’Agata

La Torre di SAnt’Agata (in inglese St. Agatha’s Tower, conosciuta anche come Torre Rossa) si trova sul promontorio di Marfa (Marfa Ridge), alla punta settentrionale di Malta. Si tratta di quel grosso edificio rosso che vedete andando a Cirkewwa. Realizzata nel 1649, sotto il comando del Gran Maestro Lascaris, questa torre domina tutta l’area circostante, permettendo di avere un’ottima visuale anche su Gozo e Comino. È anche detta Red Tower per via del rosso intenso con cui è stata dipinta. Lo scopo della Torre di Sant’Agata era di controllare e difendere lo stretto tra Malta e Gozo: ospitava una guarnigione di 30 uomini, cinque cannoni e provviste in caso di assedio. L’edificio è a base quadrata, con quattro grandi torri angolari che si ergono dalla base e le mura sono spesse quattro metri. Usata successivamente dagli inglesi come torre d’avvistamento, è stata impiegata durante entrambe le guerre mondiali. Il restauro, terminato nel 2001, l’ha riportata alle condizioni originarie, ed è oggi aperta al pubblico. La vista dalla torre è splendida, se avete un’auto e siete di passaggio vale la pena farci un salto.

Orario di apertura e biglietti

La Torre di Sant’Agata è aperta durante il periodo invernale (16 settembre – 14 giugno) dalle 10:00 alle 16:00, in estate (15 giugno – 15 settembre) dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00. Il prezzo del biglietto è di 1,50 € a testa.

Informazioni utili

Mellieħa festeggia il proprio patrono l’8 settembre, in occasione della Vergine della Vittoria: si tratta di una festività nazionale, con spettacoli di fuochi d’artificio praticamente in tutta Malta.

Come muoversi da Mellieħa

Questa è la lista degli autobus che collegano Mellieħa con il resto di Malta. Per maggiori informazioni sulla rete degli autobus, vi rimandiamo al nostro dettagliato articolo; per sapere la frequenza e il percorso ufficiale della linea, basta cliccare sul numero: si aprirà la pagina del sito dei trasporti maltese.

  • Da Mellieħa a Valletta: 41, 42, 49 e 250, grosso modo uno ogni 10-15 minuti.
  • Per Mgarr, le spiagge di Golden Bay e Għajn Tuffieħa: linea 101, una corsa ogni 60′; sulle migliori spiagge maltesi abbiamo scritto con maggiore dettaglio in questo articolo.
  • Per Bugibba la linea 221: ogni 20′.
  • Per Sliema e St. Julian’s: 222, ogni 20′, di notte invece si può prendere la linea N11 da St, Julian’s, in funzione solo il venerdì e il sabato notte.
  • Da Mellieħa all’aeroporto: linea X1, con una frequenza ogni 30-40 minuti a seconda dell’orario. Per arrivare in aeroporto con l’autobus da Mellieħa serve circa un’ora, per cui, se il volo di ritorno parte al mattino presto, dovrete prendere un taxi, qui trovate numeri utili.
  • Per raggiungere il sud di Malta (Blue Grotto, Marsaxlokk, Templi di Hagar Qim e Mnajdra) dovete sempre arrivare a Valletta e poi cambiare con un altro autobus.
  • Per andare a Mdina e Rabat, la cosa migliore è raggiungere la stazione degli autobus di Bugibba e da lì prendere il 186 o l’X3.
  • Per raggiungere Comino è sufficiente raggiungere il molo di Cirkewwa, da lì si può prendere una barca che fa la spola più volte al giorno. Un’alternativa molto valida è l’escursione della English Rose: tenete d’occhio il barbecue del mercoledì sera! Maggiori informazioni sul loro sito ufficiale.

Dormire a Mellieħa

In linea di massima se puntate a fare una vacanza al mare, Mellieħa fa per voi. Se dormite nella parte vecchia del paese, avrete più ristoranti e fermate degli autobus a disposizione, ma non potrete arrivare facilmente a mare a piedi. In alternativa diversi hotel si trovano direttamente sul mare, però sono fuori dal paese, per cui è più difficile muoversi. Da precisare comunque che sebbene molti hotel si trovino sul mare, non tutti hanno una spiaggia sabbiosa nelle vicinanze. Tra quelli con la spiaggia vicino segnaliamo:

  • DB Seabank Resort + Spa. Si trova di fronte a Għadira Bay, la più grande spiaggia sabbiosa di Malta: ci sono più servizi vicino ma la spiaggia è più affollata. Molte linee degli autobus nelle vicinanze, facile muoversi. Qui prezzi e info.
  • Radisson Blu Resort & Spa. Hotel da non confondere con l’omonimo a St. Julian’s, si trova praticamente su Golden Bay, una delle spiagge migliori di Malta. Piuttosto fuori mano, per muoversi meglio avere un mezzo proprio. Prezzi e info.
  • Paradise Bay Hotel. Si trova dall’altro lato della baia con l’omonima spiaggia (circa 600 metri), però ha il grosso vantaggio di avere l’imbarco per Gozo praticamente sotto l’albergo, oltre ad una fermata dell’autobus con diverse linee per ovunque. Fra i tre è il più economico. Prezzi e info.

Vi consigliamo inoltre di leggere il nostro articolo su dove dormire a Malta per leggere tutti i pro e i contro delle varie località turistiche principali.

Dove mangiare a Mellieħa

Essendo una località abbastanza frequentata dai turisti e dai residenti, Melllieħa ospita un buon numero di ristoranti per tutti i gusti (e tutte le tasche): i prezzi sono più convenienti rispetto ai ristoranti di St. Julian’s e Sliema, e la località è rinomata per il pesce nella parte nord di Malta. Segnaliamo tre ristoranti per il pesce.

  • Il-Mithna, lungo Triq (via) Il-Kbira, è un locale storico molto suggestivo: è stato realizzato infatti in quello che era un mulino del XVII secolo, edificato dai Cavalieri di Malta. La cucina propone piatti tipici della tradizione maltese e portate a base di pesce a cui viene affiancata una fornita lista di vini provenienti da tutto il mondo. La spesa media a persona è compresa tra i 25 e i 30 €.
  • Giuseppis è un piccolo ristorante storico ricavato in una vecchia casa colonica, di cui conserva ancora le antiche piastrelle e l’arredamento rustico. Il locale, situato lungo Triq Gorg Borg Oliver, è aperto durante le sere dal lunedì al sabato. Il menù varia quasi ogni giorno, ed è composto da piatti locali e da piatti a base di pesce, cucinati con prodotti freschissimi, a cui seguono i dolci della casa. Il costo a persona per un pasto completo è compreso tra i 20 e i 30 €.
  • Commando si trova nel cuore del centro abitato, in Misraħ (piazza) Iz-Żjara tal-Papa. Si tratta sempre di un palazzo storico, vecchio più di tre secoli, la cui architettura è rimasta invariata anche all’interno. Cucina maltese e di pesce. Il prezzo medio a persona è compreso tra i 20 e i 30 €.

21 commenti

  1. Grazie Gianluca molto gentile,
    Sicuramente andrò a Mellielha
    Sec mi mandi un recapitola o un telefono cellulare via mail
    Ti chiamerò x la visita guidata
    A presto

  2. Ciao e grazie guida molto utile.
    Sarò a Malta con famiglia bambini 6/8/17 dal 1al 8
    Novembre, pensi che a Mellieha si possa fare ancora spiaggia?
    O le piscine degli alberghi siano utilizzabili?
    O pensi che sia meglio stare più verso la capitale
    In pratica se tu fossi nei miei panni dove andresti
    Grazie

    • Ciao Emanuele,
      se io volessi fare mare starei lì a Mellieha, le piscine in genere sono aperte, anche se per prudenza chiederei al singolo albergo. A novembre puoi avere fortuna o meno, nell’anno buono fai il bagno senza problemi per tutta la prima metà di novembre. Se poi vedi che il tempo si mette male allora noleggi un’auto e porti la famiglia a spasso, in quel periodo i prezzi dei noleggi sono bassi. Pioggia o meno, puoi venire a una delle nostre visite guidate, i bambini non pagano 🙂
      Buona serata e a presto,
      Gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.