Cosa fare a Malta a gennaio 2020: tutti gli eventi del mese

Malta a gennaio ha un’offerta limitata: non è più tempo di mare, e dal punto di vista climatico è un mese difficile, almeno per gli standard locali. Rimane però la possibilità di fare una visita culturale con i fiocchi: monumenti e musei tutti per voi, praticamente nessuna fila, niente ressa in giro, e se avete fortuna con il tempo vi sembrerà di essere già ad inizio primavera.

Il clima: per quanto riguarda le temperature medie, ne abbiamo parlato meglio a parte, comunque grosso modo le giornate sono nuvolose, sebbene raramente piova, ed è davvero difficile che di giorno la temperatura scenda sotto i 14°. Non piove molto, però quando succede spesso la pioggia arriva insieme al vento.

Gennaio è il mese dell’anno con meno eventi in assoluto a Malta: molti ristoranti e locali chiudono per ferie per un paio di settimane, solitamente subito dopo l’Epifania. In diverse località inizia l’organizzazione del Carnevale, una festività piuttosto sentita a Malta.

Rircordiamo a tutti che il primo gennaio le linee degli autobus subiranno un’interruzione del servizio dalle 12:00 alle 15:00.

a ViaggiMALTA proponiamo una serie di visite guidate per farvi scoprire gli angoli più belli di Malta. Trovate itinerari e contatti nella nostra pagina dedicata.

fino al 6 gennaio: presepe vivente di Għajnsielem – Gozo

Il presepe vivente di Għajnsielem, a Gozo, rimane fino all’Epifania, per maggiori dettagli vi rimandiamo al nostro articolo di dicembre.

Venerdì 10 – sabato 25 gennaio: festival internazionale di musica barocca – Valletta

In effetti questo di musica barocca è l’unico festival di gennaio a Malta, e non per niente dura due settimane: previsto un concerto a sera nel Teatro Manoel a Valletta, con un programma piuttosto ricco, visibile nel sito ufficiale dell’evento. Per sapere dove si trova il Teatro Manoel (e perché è così importante a Malta) vi rimandiamo invece al nostro articolo.

Domenica 12 gennaio e domenica 19 gennaio: Parata in Guardia – Valletta

In guardia è una rievocazione storica eseguita ad intervalli irregolari all’interno di Forte Sant’Elmo a Valletta. Circa 50 figuranti riproducono un’ispezione militare nella metà del ‘600, con abiti rigorosamente fedeli agli originali. La rappresentazione viene ovviamente eseguita all’interno della Piazza d’armi del forte, in una locazione assolutamente scenografica. La rappresentazione inizia alle 11:00, il costo è di 10 € a persona (5 € per i bambini), ed include anche l’accesso al forte e al Museo Nazionale della Guerra al suo interno. Per vedere dove si trova e come arrivare a Forte Sant’Elmo, vi rimandiamo al nostro articolo.

Domenica 19 gennaio: Corsa Attard 10k – Attard

Questa corsa in genere viene considerata una preparatoria alla maratona di Malta, più in là a febbraio, ed in effetti entrambe le corse vengono organizzate dallo stesso comitato. Gara abbastanza veloce, le iscrizioni si possono fare entro il 22 dicembre tramite il sito ufficiale dell’evento, dove trovate anche una mappa del percorso.

Venerdì 25 gennaio: cambio della guardia – Valletta

Malta è pur sempre una ex colonia britannica, e come tale ha ereditato molte tradizioni militari, fra cui il curioso cambio della guardia. Ogni ultimo venerdì del mese il corpo di guardia del Palazzo del Gran Maestro viene rilevato dalla nuova guardia, accompagnata a sua volta dalla banda musicale. La cerimonia inizia alle 10:30, dura circa un’ora.

Com’è il clima a gennaio? Scopritelo nel nostro articolo. Se invece cercate informazioni sul mese successivo, consigliamo la lettura del nostro articolo su cosa fare a febbraio a Malta.

Venerdì 25 gennaio: The Whisky Festival – Siggiewi

Se siete amanti del distillato scozzese non potrete certo perdervi una manifestazione che promette più di 200 tipi di whisky diversi. L’ingresso costa 6€ e le consumazioni partono dai 2,50€. Per maggiori informazioni vi rimandiamo alla pagina facebook dell’evento.

  1. Gianluca
    Rispondiamo a tutte le richieste per le visite guidate direttamente via email, per questo le richieste in merito sembrano senza risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.