Home > Cosa vedere > Comino e la Blue Lagoon
la Blue Lagoon a Comino

Comino e la Blue Lagoon

Situata tra Malta e Gozo, Comino è la più piccola fra le isole dell’arcipelago maltese, con una superficie di 3,5 km quadrati e ben 4 residenti ufficiali. Nonostante le dimensioni, Comino è considerata un paradiso, isa per gli amanti del mare, che e gli escursionisti. Nell’isola si trova la famosa Blue Lagoon, probabilmente la spiaggia più scenografica di Malta. Oltre a questo Comino offre la possibilità di fare una bella passeggiata a tema storico-naturalistica, con alcune cose da vedere, elencate più in avanti. Comino è facile da raggiungere dall’isola di Malta, sia con le escursioni organizzate da Bugibba, Sliema e Valletta, sia con il ferry in partenza da Cirkewwa, ossia la località da dove partono anche i traghetti per Gozo.

Spiagge a Comino

La Blue Lagoon non è l’unica spiaggia di Comino, in effetti esiste almeno un’altra piccola spiaggia, nella baia di Santa Marija, praticamente sconosciuta ai più, ma molto più tranquilla. Ci sono altri piccoli accessi al mare, ma sono molto limitati e difficili da raggiungere.

La Blue Lagoon

La Blue Lagoon è una baia con acque così limpide da farla sembrare una piscina in mezzo al Mediterraneo. La laguna è composta da due spiagge: quella principale, dotata di lettini e ombrelloni e svariati chioschi ben forniti, e dall’altro lato della laguna quella di Cominotto, raggiungibile facilmente a nuoto, oppure pagando 5 € per un passaggio in barca. In genere la spiaggia di Cominotto è meno affollata, e di pomeriggio offre anche un po’ di ombra naturale. Splendida a maggio – giugno,  in estate la Blue Lagoon diventa un carnaio pieno di turisti, per cui, se volete un ombrellone, è meglio partire presto da Cirkewwa, come spiegato più in avanti.

Baia di Santa Marija

Baia di Santa Marija a Comino
Si arriva in pochi minuti alla baia di Santa Marija

La Blue Lagoon non è l’unica spiaggia di Comino, da lì si può raggiungere, camminando verso nord lungo un sentiero sterrato per 20 minuti, l’altra spiaggia, sconosciuta ai più: Santa Marija. Con ombrellone e lettino a partire da 7,50 €, la piccola spiaggia offre sabbia finissima, ombra e molta più tranquillità rispetto alla Blue Lagoon, sebbene sia ovviamente meno scenografica rispetto alla prima. Sulla spiaggia si può trovare anche un chiosco dove poter prendere cibo e bevande, a prezzi accettabili: se arrivate prima delle 11:30 potete anche fare un sostanzioso english breakfast a 7,50 €, oppure ristorarvi con una pinta di birra fredda a 2,50 €.

Cos’altro vedere a Comino

Per quanto piccola e famosa per la Blue Lagoon, Comino ha un suo passato ricco di storia. Abitata probabilmente in epoca romana, l’isola acquisì una fama sinistra durante il Medioevo, quando le sue numerose grotte erano il nascondiglio ideale per pirati e predoni. Con l’arrivo dei Cavalieri di Malta, Comino fu usata come riserva di caccia e come luogo di detenzione o esilio per i cavalieri che infrangevano le regole dell’Ordine. Chi veniva punito con pene minori, doveva prestare servizio presso la Torre di Santa Marija, una delle poche costruzioni presenti sull’isola, compito considerato pericoloso. Una curiosità: i pochissimi residenti dell’isola facevano parte della diocesi di Gozo, per cui ogni settimana un prete raggiungeva l’isola per la messa. In caso di maltempo, gli abitanti seguivano le celebrazioni dalla più vicina chiesa di Gozo, tramite un complicato sistema di bandiere, che scandiva i momenti della messa.

La Torre di Santa Marija

torre di Santa Maria a Comino
La torre di Santa Marija vista dal traghetto per Gozo

La Torre di Santa Marija è una torre d’avvistamento risalente al XVII secolo e voluta dal Gran Maestro de Wignacourt: si tratta di un grande edificio quadrato, con mura spesse sei metri; dalla sua cima, a circa 80 metri dal mare, la guarnigione aveva una buona visuale sul mare aperto. La struttura faceva parte di un sistema di avvistamento, con il compito di dare l’allarme in caso di attacchi e consentire alle popolazioni di Gozo e Malta di prepararsi.

Durante il periodo di dominazione francese, dal 1798 al 1800, la torre fu usata come prigione per le spie. Dopo, con gli inglesi, l’area è stata pressoché abbandonata; probabilmente svolse la funzione di lazzareto e di rifugio per gli animali. La torre visse nuovamente un periodo di attività durante le due guerre mondiali, per poi cadere nuovamente in disuso.

Dopo essere stata restaurata tra il 2002 e il 2004, la torre è stata aperta al pubblico: quando è aperta alle visite viene issata una bandiera sulla sua cima. L’ingresso è libero, ma è consigliata una donazione. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del fondo nazionale maltese che la gestisce. La Torre è facile da raggiungere dalla Blue Lagoon, con una passeggiata di 20 minuti.

Batteria costiera di Santa Marija

La batteria costiera di Santa Marija (in inglese St. Mary’s Gun Battery) è stata realizzata nel 1716, sul versante sud dell’isola, a guardia del canale che separa Malta da Comino. La batteria  è formata da una piattaforma semicircolare per i cannoni, che si affaccia sul mare, e da un muro per i moschettieri, che guarda l’entroterra. Il seminterrato era adibito ad armeria e riparo per i soldati di guardia. Restaurata nel 1996, al suo interno della batteria si trovano ancora alcuni dei suoi cannoni originari. La batteria non è custodita, per cui è sempre aperta e visitabile, in questo sito si possono trovare alcune informazioni in più. La batteria si raggiunge dalla Blue Lagoon in circa 20 minuti di camminata.

Come arrivare a Comino

ferry a Comino
I ferry arrivano direttamente nella Blue Lagoon

Si può arrivare a Comino prendendo prima l’autobus fino a Marfa (subito prima di Cirkewwa), e poi imbarcandosi sul ferry per Comino, oppure con un’escursione in barca partendo dalle principali località turistiche maltesi: Sliema, St. Julian’s e Bugibba. Vediamo in dettaglio come funziona:

Opzione 1: autobus (o auto) fino a Cirkewwa e ferry fino a Comino

Queste sono le linee che arrivano fino a Cirkewwa:

  • Da Valletta: prendete il 41 o il 42, in circa 90 minuti; qui gli orari del 41 e qui quelli del 42.
  • Da Sliema e St. Julian’s: direttamente con il 222. Impiega circa 80 minuti, la frequenza è di uno ogni 15 – 30 minuti. Qui orari e fermate.
  • Da Bugibba e Qawra: il 221, da Xemxija anche il 222. Qui gli orari del 221 e qui quelli del 222. Ci mettono 30 minuti, grosso modo ne parte uno ogni 15 minuti e impiegano mezz’ora. Attenzione, il 222 non passa dalla stazione degli autobus di Bugibba.
  • Dall’aeroporto: l‘X1, utile se arrivate dal sud, ci mette circa un’ora, ne parte uno ogni 30 minuti. Qui orari e fermate.
  • Da Mellieħa va bene un autobus qualsiasi in direzione Cirkewwa.

Tutta le linee arrivano fino a Cirkewwa, dove fanno il capolinea, e dove dovete scendere. Una volta arrivati a Cirkewwa, imboccate la stradina tra le pensiline e l’edificio principale (dovreste vedere un cartello con scritto Comino Blu Lagoon Ferries), e attraversate tutta la zona con l’imbarco per le auto: dall’altro lato vedrete un bar con un piccolo chiosco per i biglietti; il traghetto per Comino parte da lì.

Il traghetto per Comino funziona regolarmente da marzo a novembre. Il viaggio dura 25 minuti all’andata e 35 al ritorno, in quanto il ferry allunga il tragitto per passare di fronte alle grotte lungo la costa dell’isola. Il biglietto a/r costa 10 € per gli adulti, e 5 € per i bambini da 5 a 12 anni. I bambini con meno di 5 anni viaggiano gratis. Acquistando i biglietti online avrete uno sconto del 10 %. La prima partenza da Cirkewwa è alle 9:00 del mattino, l’ultima alle 15:30 (da marzo a maggio è alle 15:00), con frequenze di ogni 30 minuti in estate e 60 minuti negli altri mesi. L’ultimo ritorno da Comino è alle 18:00 nel periodo giugno – settembre, anticipato alle 16:00 negli altri mesi. Durante i mesi invernali, da dicembre a marzo, sono offerte solo alcune corse sporadiche, contattate direttamente la compagnia sul loro sito. Ovviamente il servizio è sospeso in caso di mare mosso, verificate in anticipo sullo stesso sito. Il grosso vantaggio del traghetto è di poter tornare quando volete, in quanto i biglietti sono aperti: è molto comodo se non avete idea di quanto volete rimanere.

Per sapere come funzionano i trasporti pubblici leggete il nostro articolo sugli autobus a Malta. In auto basta seguire le indicazioni per Gozo (Ghawdex, in maltese), una volta arrivati alla fine della strada parcheggiate fuori dalla zona degli imbarchi, nelle zone segnalate.

Opzione 2: escursioni in barca a Comino da St. Julian’s, Sliema e Bugibba

oblo subacqueo a Comino
se andate a Comino portatevi le maschere!

Diverse compagnie offrono l’escursione in barca a Comino, con una certa varietà di servizi, tipo pranzo e bevande incluse durante la navigazione. Più o meno partono tutte intorno alle 10:00, con rientro per le 18:00. Un’escursione in barca da Sliema per Comino costa intorno ai 25-30 €, da Bugibba invece intorno ai 15-20 €. Conviene presentarsi al molo con un buon anticipo per mettersi in coda, salire subito sulla barca e prendere i posti migliori, che a seconda della stagione sono quelli all’aperto e in ombra. Verificate cosa è incluso e cosa no in quello che pagate. Grosso modo le due scelte sono:

    1. Pacchetti all-inclusive, con gita a Comino di circa 8 ore, pranzo, bevande (acqua o birra), e soprattutto con il trasporto da e per l’hotel (ottimo se non siete vicini agli imbarchi), dal costo di 30 € per gli adulti e 15 € per i bambini, e si può prenotare qui. Importante: in caso di prenotazione va indicato il nome dell’hotel dove si alloggia.
    2. Se non v’interessa il pranzo a bordo, trasporto o quant’altro, la compagnia con la barca più nuova è la Sea Adventures, con gli oblò subacquei per vedere il fondale (la foto sopra è presa dall’oblò). Il prezzo da Bugibba è di 20 € per gli adulti e 15 € per i bambini, dura sempre 8 ore, e potete prendere i biglietti direttamente al molo: in alta stagione, vi conviene arrivare con un largo anticipo, perché molti biglietti vengono venduti prima. In alternativa si può prenotare dal loro sito, con uno sconto del 10% rispetto al biglietto normale, e presentarvi direttamente al molo con il voucher, saltando tutta la coda. È previsto il trasporto gratuito dalle altre aree di St. Paul’s Bay, ottimo soprattutto se vi trovate a Xemxija.

i lettori di ViaggiMALTA possono usufruire di uno sconto del 10% per le gite a Comino, e a Gozo e Comino con la Sea Adventures: è sufficiente inserire il codice promozionale viaggimalta quando acquistate il biglietto online sul loro sito: il codice verrà richiesto dopo aver cliccato su “buy now”, dopo aver selezionato il tour, il giorno e i servizi richiesti. L’escursione ha 5 stelle su TripAdvisor, con oltre 1300 recensioni, controllate voi stessi!

Qual è il modo migliore per raggiungere Comino?

  • Se avete l’auto, se alloggiate a Mellieħa o vi va bene un po’ di autobus (la strada a tratti è panoramica), arrivate fino a Cirkewwa e imbarcatevi con il ferry: costa di meno e c’è più libertà con gli orari.
  • Se state già a Bugibba o Sliema, oppure se avete bambini e non volete fare il giro in autobus, allora fate la gita in barca: è comoda, e una volta saliti a bordo dovete solo preoccuparvi di spalmarvi la crema solare. Il pranzo a bordo, quando incluso, consiste in un insalatone di pasta o riso con altre amenità da scatolame. Siete stati avvisati.

Noleggiare una bici e dormire a Comino

Mettiamo queste due cose insieme perché si fanno nello stesso luogo: esiste un hotel a Comino dov’è possibile alloggiare, curiosamente non è nemmeno così caro come ci si aspetterebbe; con molta fantasia lo hanno chiamato Hotel Comino,  qui trovate foto e tariffe. Tra i servizi offerti dall’albergo c’è anche quello di noleggio bici. Esiste anche la possibilità di fare un giro di Comino in Segway: se lo fanno pagare, tuttavia pare sia molto divertente (noi però non lo abbiamo provato). Se siete interessati potete prenotarlo qui.

[Totale: 4 voti Media: 3.5]

30 commenti

  1. cristina tonon

    ciao Gianluca, intanto complimenti per il tuo sito, è fatto proprio bene… noi saremo a gozo dal 25 settembre al 02 ottobre… come faccio da gozo ad andare a comino? ci sono i traghetti con la stessa frequenza? noleggeremo un auto con Swift Car Hire… (ho letto i tuoi consigli e preferiamo spendere di piu ma stare tranquilli, tutti gli altri noleggio mettono l’ansia di usare la macchina), possiamo imbarcarla? conviene? oppure è meglio lasciarla al porto e andare a piedi? grazie mille Cristina

    • Ciao Cristina,
      grazie per averci scritto: da Gozo è possibile andare direttamente a Comino o dal porto di Mgarr (lo stesso dove sbarchi da Malta), oppure anche da Marsalforn, dove organizzano delle escursioni da mezza o una giornata intera.
      Per andare a Gozo puoi imbarcare l’auto, e ti conviene parecchio farlo perché ti muovi molto più facilmente e vedi più cose.
      buona giornata,
      Gianluca

    • Ciao Gianluca,
      Hi letto che è possibile partire per Comino da Masalforn,; noi siamo già qui è vorremmo andarci nei prossimi giorni. Mi puoi consigliare qualcosa in particolare e lasciami qualche indirizzo?
      Grazie mille
      Carmen

    • Ciao Carmen,
      c’è una compagnia che sia chiama Xlendi Cruises, che opera la visita sia da Xlendi che da Marsalforn. Non dovrebbe essere difficili trovarli, dovrebbero avere un chiosco sul lungomare di Marsalforn.
      buona giornata,
      Gianluca

  2. Salve, io e il mio ragazzo soggiorneremo dal 12 al 21 di settembre, e stavamo valutando l’opzione di noleggiare una barca per visitare Comino in autonomia e poter raggiungere le calette direttamente dal mare. Cosa ci consigli? Ne vale la pena oppure è meglio prendere il traghetto per poi spostarsi a piedi? In caso ci sono siti dove prenotare un gommone o una piccola barca?
    Grazie mille in anticipo,
    Jenny

    • Salve Jenny,
      sicuramente ne vale la pena, ci sono molti angoli accessibili solo in barca, è tutto molto più tranquillo. Sai già dove alloggerai?
      buona serata,
      Gianluca

    • Staremo 5 giorni a Malta nel quartiere di Marsascala e poi 4 giorni a gozo, ma abbiamo la macchina e quindi possiamo muoverci facilmente. Jenny

    • Ciao Jenny,
      Per quanto riguarda i prezzi dei noleggi di barche, in generale oscillano tra i 100 e i 300 € al giorno, a seconda delle dimensioni della barca. Il carburante non è mai incluso, se prenoti con un’agenzia ti chiederanno la carta di credito e un documento, in questo caso la cosa migliore è andare a Bugibba, sul lungomare troverai subito qualcuno, chiedi sempre di vedere la barca.
      A Marsascala le barche non mancano, però non ci sono siti o numeri di telefono da darti, devi scendere in porto e chiedere, e ti consiglio di farlo in quanto per lo stesso prezzo generalmente ottieni una barca migliore rispetto a quanto troveresti a Bugibba.
      Gozo: chiama Louis, +356 9942 7917, parla italiano e ha buoni prezzi, portagli i miei saluti (Gianluca di ViaggiMalta), chissà che non ti faccia uno sconto 🙂
      buona giornata,
      Gianluca

  3. Buongiorno Gianluca,
    ho letto che ci sono anche dei mini trip in barca tra Sliema e La Valletta,anche serali. Tu hai qualche info maggiore e qual’e’ il tuo feedback? Grazie mille

    • Buongiorno Davide,
      Se intendi escursioni in barca, da Sliema ci sono diverse compagnie che organizzano il giro in barca delle due baie intorno a Valletta, durano un’ora e mezza, normalmente partono durante il giorno, ma in estate qualche compagnia organizza anche i tour serali. In genere costano intorno ai 15 €.
      Se invece ti riferisci al ferry da Sliema a Valletta, si tratta del collegamento in barca tra le due città, quello funziona tutti i giorni con partenze ogni 25-30 minuti.
      Trovi maggiori informazioni nel nostro articolo su Sliema.
      buona giornata,
      Gianluca

  4. greta caravelli

    Ciao , io e le mie amiche arriviamo a malta giovedì 2 agosto. Siccome alloggiamo a sliema e ho visto che il percorso in autobus per arrivare a cirkewwa è abbastanza lungo, conviene prendere il ferry da sliema? Però solo quello per comino. Conviene la Luzzu? Un altro giorno vorremmo andare a gozo, ma ho letto che le escursioni lasciano molto a desiderare. Che consigli ? Farlo autonomamente o con i traghetti ? Scusa le domande .

    • Ciao Greta,
      grazie per averci scritto! Il tragitto in autobus fino a Cirkewwa è lungo, però ha i suoi momenti panoramici, e se vi alzate presto vuol dire che arrivate anche presto a Mellieha. Il problema semmai è che ad agosto è facile che l’autobus si riempa subito, una ragione in più per prenderlo presto al mattino. Le escursioni da Sliema hanno il vantaggio di essere facili: scendi dall’alloggio, arrivi a Sliema Ferries, t’imbarchi e via. Il problema è che per arrivare a Comino o a Gozo ci mettono una vita, la maggior parte del tempo la passi in mare, i turisti si lamentano del fatto che la visita a Gozo è breve, però le distanze sono quelle. Altro discorso è se la barca su cui stai salendo è una bagnarola, ma questo lo puoi sapere solo al momento della prenotazione, la Luzzu non so come sia, per andare a Comino faccio come i maltesi e parto da Bugibba.
      Se vuoi visitare Gozo in autonomia per un giorno, il modo migliore sarebbe di affittare un’auto o uno scooter a Sliema, perché con i mezzi pubblici in un giorno non si vede molto. C’è un autobus turistico che fa il giro dell’isola, ma se siete in 3 l’auto è più conveniente. Quella in barca la devi prendere per quello che è: un’escursione, fai mezza giornata, vedi la Cittadella e fai un tuffo a mare, senza dover pensare all’organizzazione.
      buona giornata,
      Gianluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.