Home > Cosa vedere > Museo di Storia Naturale di Mdina
Mdina - Museo nazionale storia naturale

Museo di Storia Naturale di Mdina

Il Museo Nazionale di Storia Naturale di Mdina ospita una grande collezione di reperti su vari temi correlati alle scienze naturali: geologia, paleontologia, mammiferi esotici, fauna marina, insetti e uccelli.

Palazzo Vilhena

Il museo si trova in uno dei palazzi più belli di Mdina, Palazzo Vilhena, e ha una sua storia abbastanza travagliata. L’edificio precedente quello attuale in realtà era sede dell’università: con questo termine a Malta si definiva la forma di tenue governo locale concesso dai Cavalieri di San Giovanni all’aristocrazia maltese. Il palazzo, insieme alla vicina Cattedrale di San Paolo, fu fortemente danneggiata durante il terremoto della Val di Noto del 1693. Nel 1725 il Gran Maestro Vilhena diede mandato all’architetto francese François De Mondion di costruire un nuovo palazzo, ossia quello attuale. All’epoca all’interno del palazzo si svolgevano una serie di attività pubbliche, come ad esempio quella di aula di tribunale.

Sotto il dominio britannico il palazzo diventò un ospedale militare dal 1837 fino al 1956: a seconda delle esigenze del periodo fu usato per curare i malati di tubercolosi, quelli di colera e i feriti di guerra. Il museo attuale è stato inaugurato nel 1973.

L’edificio è condiviso con la sede del Comune: se non v’interessa visitare tutto il museo ma volete dare uno sguardo al palazzo, potete andare lì, e vedere almeno il patio interno oltre ad un paio di sale.

Le collezioni naturalistiche

Sala dedicata agli uccelli nel museo di storia naturale di Mdina
Sala dedicata agli uccelli

Il museo in effetti ospita diverse collezioni, frutto inizialmente di lasciti di nobili ed aristocratici tra il XIX e il XX secolo. Una parte originaria della collezione è andata distrutta durante i bombardamenti italo-tedeschi nella seconda guerra mondiale, un’altra è andata persa a causa della cattiva conservazione. Ciò nonostante i numeri ufficiali parlano di 25.000 minerali, 4.000 uccelli impagliati, 200 mammiferi, 200 specie di pesci e rettili, e 150.000 tra insetti e conchiglie, con grande risalto verso la fauna maltese.

Informazioni utili

Il Museo svolge una funzione didattica, per cui durante l’anno scolastico è spesso meta di scolaresche locali. In effetti ci sono numerose targhe e spiegazioni, tutte in inglese, per cui se ne avete voglia potete tradurre tutto ai vostri piccoli e fornire qualche spiegazione di ciò che vedono. Un altro museo dello stesso tipo si trova a Gozo (si chiama però Museo di Scienze naturali), all’interno della cittadella di Victoria: le collezioni in esposizione sono leggermente diverse, però ci è sembrato più fruibile quello di Gozo. Ovviamente ci siamo stati e abbiamo fatto qualche foto, potete leggere il nostro resoconto qui.

Il Museo attualmente non dispone di ingressi e percorsi adatti ai disabili o con i passeggini.

Come arrivare al Museo di Storia Naturale

Il Museo si trova subito dopo l’ingresso alla città di Mdina: dopo aver superato la porta della città entrate nel primo cortile sulla sinistra. La fermata più vicina degli autobus dista circa 200 metri.

Orario di apertura

Il Museo di storia naturale è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00, con l’ultimo ingresso alle 16:30. Il Museo rimane chiuso il 24, 25 e 31 dicembre, il 1 gennaio e il Venerdì Santo di Pasqua.

Biglietti

Il prezzo d’ingresso per gli adulti, dai 18 ai 59 anni è di 5 €; per i ragazzi dai 12 ai 17 anni e i maggiori di 60 anni è di 3,50 €; il biglietto per i bambini dai 6 agli 11 anni  di 2,50 €, mentre l’ingresso è gratuito per i bambini fino ai 6 anni compiuti. Il Museo fa parte del circuito della Malta Discount Card: i possessori hanno diritto al 50% di sconto sul prezzo del biglietto.

[Totale: 0 voti Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.