Home > Cosa vedere > Museo Archeologico di Gozo
sezione preistorica del Museo Archeologico di Gozo

Museo Archeologico di Gozo

Il Museo Archeologico di Gozo raccoglie tutti i reperti di epoca storica ritrovati a Gozo. Situato all’interno della Cittadella di Victoria, in Casa Bondi, un antico palazzo storico, al suo interno è diviso in tre sezioni: preistorica, classica, e per finire medievale e moderna. La collezione, inoltre, è organizzata e suddivisa in base a temi specifici quali, ad esempio, religione, sepolture, arte, preparazione del cibo e vita quotidiana.

Sezione preistorica

La sezione dedicata alla preistoria comprende reperti risalenti al Neolitico, al periodo dei templi e all’Età del Bronzo (dal 5000 al 700 a.C.). Questa sezione si sviluppa in più stanze, divise tra il piano terra e il primo piano.

L’esposizione del piano terra consiste in un’introduzione ai primi insediamenti rinvenuti sull’isola. Si analizzano il rapporto di queste popolazioni con la natura e i materiali e le tecniche impiegati per trarre vantaggio dall’ambiente circostante.

La sezione relativa al periodo preistorico continua al primo piano; qui i temi toccati riguardano principalmente la sfera artistica e spirituale. I reperti qui esposti riguardano infatti la percezione delle forze sovrannaturali e della vita dopo la morte. Ovviamente, temi come questi influenzano anche le arti e i riti funebri, argomenti approfonditi in questa sala.

Tra i reperti esposti in questa sezione, si trovano cocci decorati, vasi in ceramica, utensili in pietra ed osso e alcuni pendenti; tutti oggetti provenienti da antichi insediamenti e tombe. Relativi all’Età del Bronzo sono esposti contenitori in argilla in miniatura, frammenti di ancore in argilla e elementi votivi.

La maggiori parte dei reperti qui esposti proviene dai Templi di Ġgantija, come le figure umane, e dal sito sepolcrale di ix-Xagħra lì vicino.

Sezione classica

 reperti di naufragi del Museo Archeologico a Gozo

La sezione classica contiene reperti risalenti al periodo fenicio, punico e romano, ritrovati a Gozo e a Comino. Questa sezione si sviluppa al primo piano, in due stanze, di cui una dedicata ai reperti rinvenuti in imbarcazioni naufragate nelle acque dell’isola. L’altra stanza contiene reperti relativi principalmente ai siti funebri e alle arti figurative.

Sezione medievale e moderna

La sezione medievale e moderna si trova al piano terra e contiene reperti relativi al periodo medievale e alle varie dominazioni che si sono succedute, fino all’arrivo dei Cavalieri di Malta. Tra i reperti qui contenuti, si trovano monete, gioielli, iscrizioni e oggetti personali.

Molto interessante è un ritrovamento risalente al periodo arabo, tra i pochi giunti fino ai nosti giorni. Si tratta di una pietra tombale con iscrizione risalente al 1173 e rinvenuta sulla sepoltura di una ragazza araba. È interessante perché Malta fu conquistata dai normanni nel 1090, quindi la dominazione araba era conclusa da quasi 80 anni, indice di una qualche forma di convivenza tra le due comunità, almeno fino a quell’epoca.

Casa Bondi

Il palazzo che ospita il Museo Archeologico di Gozo è conosciuto come Casa Bondi e risale al XVII secolo. Originariamente veniva usato dai Cavalieri come municipio e al suo interno venivano ospitate le personalità importanti in visita a Gozo. Successivamente svolse altri ruoli fino a diventare la residenza della famiglia Bondi, dalla quale prende il nome. Per lungo tempo Casa Bondi è stata disabitata e abbandonata, fino a quando nel 1937 iniziarono i lavori di restauro. Nel 1960, al suo interno, venne inaugurato il primo museo pubblico di Gozo, riguardante sia l’archeologia che l’etnografia. Nel 1986 fu inaugurato il Museo Etnografico, ospitato in un altro edificio; furono quindi ultimati i lavori di restauro interni ed esterni di Casa Bondi.

Informazioni utili

Trattandosi di un edificio storico, l’accessibilità con passeggini o per i diversamente abili è praticamente nulla. I tre musei della Cittadella di Victoria hanno un biglietto unico, del costo totale di 5 € per gli adulti, 3,50 € ridotto per ragazzi da 12 a 17 anni e over 60, e 2,50 € per i bambini da 6 a 11 anni. Con la Malta Discount Card è possibile usufruire di uno sconto del 50% sul prezzo d’ingresso.

Come arrivare al Museo Archeologico di Gozo

Il Museo si trova all’interno della Cittadella di Victoria: dalla piazza della Cattedrale, prendete la stradina sotto l’arco, il museo si trova subito dopo qualche metro.

Orario di apertura

Il Museo Archeologico di Gozo è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00 (l’ultimo ingresso è alle 16:30). Il museo rimane chiuso il 24, 25 e 31 dicembre, il primo gennaio e il Venerdì Santo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *