Home > Cosa vedere > Floriana
Chiesa di San Publio a Floriana

Floriana

Floriana è la città situata subito fuori le mura di Valletta. Il suo sviluppo è legato alle necessità difensive di Valletta: infatti è sorta agli inizi el XVIII secolo tra la seconda cinta muraria di Valletta, le Floriana Lines, da cui prende il nome, e le mura della capitale.

La Storia di Floriana

La storia di Floriana inizia nel 1636 con la costruzione delle Floriana Lines: una linea di fortificazioni realizzate al di fuori delle mura di Valletta come ulteriore sistema difensivo. Quest’opera fu commissionata dal Gran Maestro de Paule all’ingegnere italiano Pietro Paolo Floriani, dal quale la città poi prese il nome. La costruzione delle Floriana Lines terminò attorno al 1720 e poco dopo, nel 1724, il lembo di terra al loro interno cominciò ad essere edificato. Il sobborgo fu fondato dal Gran Maestro Antonio Manoel de Vilhena e battezzato quindi Borgo Vilhena in suo onore. Il nome originale cadde presto in disuso, a favore di Floriana o Furjana, e oggi Borgo Vilhena viene usato solo come titolo onorifico della città.

Argotti Botanical Gardens

Gli Argotti Botanical Gardens, conosciuti in maltese come Il-Gotti, risalgono agli inizi del XVIII secolo. Nati come giardini privati del Gran Maestro Pinto, passarono in mano ad Argote de Guzman, da cui presero il nome attuale. Nell’Ottocento furono trasformati in giardini botanici ed oggi gli Argotti Botanical Gardens sono gestiti dall’Università di Malta.

Il loro ruolo originario è stato adattato alle esigenze dell’Università: oltre alla coltivazione di specie locali e straniere, è stato avviato un semenzaio per le specie botaniche più a rischio, in modo da poterne assicurare la continuità. I giardini fanno attualmente parte di una più grande rete botanica del bacino mediterraneo, con un importante progetto di conservazione di specie rare ed endemiche, principalmente mediterranee.

Visitando gli Argotti Botanical Gardens passeggerete accanto a querce, oleandri, piante in vaso e cactus, fontane, stagni e ruscelli. C’è la possibilità di visitare un piccolo museo orticolo, ambientato in parte in una villa, che espone semi locali e stranieri, piante e indicazioni sul giardinaggio. Uno dei punti forti di questi giardini è la vista sulle fortificazioni di Floriana ed i suoi giardini, molto apprezzata anche dagli abitanti che vengono qui per godersi il panorama.

Orari dei Giardini

I Giardini sono aperti al pubblico dal lunedì al venerdì. Dal 1 ottobre al 15 giugno sono aperti dalle 9:00 alle 15:00; dal 16 giugno al 30 settembre sono aperti dalle 9:00 alle 12:00. L’ingresso è gratuito.

Portes des Bombes

Le Portes des Bombes, o Porte dei Cannoni, sono l’ingresso monumentale delle Floriana Lines. La costruzione risale al 1720, ad opera del Gran Maestro Ramon Perellos y Roccaful. I bastioni difensivi ai lati delle porte sono stati demoliti tempo fa, lasciando in piedi solo la porta monumentale che per questo potrebbe essere confusa con un arco di trionfo. Originariamente la porta aveva un solo arco tramite il quale si accedeva a Floriana, ma durante la metà del XIX secolo, gli inglesi ampliarono l’ingresso con un secondo arco per migliorare il traffico. Le Portes des Bombes sono ben visibili: si trovano proprio sulla strada che conduce a Valletta, in prossimità dello snodo di trasporto Bombi.

Chiesa di San Publio

La Chiesa di San Publio è la chiesa parrocchiale di Valletta: costruita tra il 1733 e il 1768 contiene le reliquie del santo omonimo. La chiesa è in stile neoclassico, con pianta a croce latina, da notare la pala d’altare con il martirio di San Publio, e l’affresco sulla volta rappresentante il naufragio di San Paolo e il suo soggiorno a Malta.

Granai di Floriana

I granai di Floriana si trovano nella piazza di fronte alla Chiesa di San Publio. Si tratta di grandi buche profonde, contenenti silos, realizzate per immagazzinare grandi quantità di grano. Le buche sono chiuse con coperchi in pietra circolari, ben visibili sulla piazza. I silos, in tutto 76, rimasero in uso fino al 1962 e avevano una capienza di 65 tonnellate. I granai sono uno dei più grandi spazi aperti di Malta e vengono utilizzati di frequente per grandi raduni di massa, come festival, concerti o altri avvenimenti pubblici.

Mall Gardens

I Mall Gardens furono realizzati nel 1656 per volere del Gran Maestro Lascaris come un’area ricreazionale riservata ai Cavalieri dell’Ordine: si tratta di uno dei primi esempi in tutta Europa di parco ricreativo attualmente in funzione. I giardini, vicini alla St. Publius Church, furono aperti al pubblico nel 1805: lunghi circa 400 metri erano limitati da un muro di recinzione, pesantemente danneggiato durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale e quindi demolito. Il parco è molto tranquillo: si può passeggiare nel verde, tra piante mediterranee e laghetti e ammirare la serie di monumenti che commemorano importanti personalità maltesi.

Wignacourt Water Tower

Una delle opere maggiormente volute dal Gran Maestro Wignacourt, grande riformatore dell’isola, è stata la costruzione di un acquedotto che potesse rifornire meglio Valletta. Per controllare l’opera, ma anche per celebrarla, vennero realizzate tre torri di controllo dell’acqua. Una di queste torri è la Wignacourt Water Tower, situata vicino agli Argotti Botanic Gardens. L’opera consiste in un grande piedistallo circolare sul quale si erge una torre rotonda, sostenuta lateralmente da pilastri. In cima alla torre si erge una scultura floreale con lo stemma dell’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni e quello del Maestro Wignacourt. La Wignacourt Water Tower include anche una fontana, con tanto di abbeveratoio per i cavalli.

Stazione ferroviaria di Floriana

A Floriana, sotto i St. Philip Gardens, si trova la vecchia stazione ferroviaria. La stazione si trova in un tunnel di 900 metri che da Valletta arrivava vicino alle Portes des Bombes. La linea ferroviaria fu attiva per 48 anni, dal 1883 al 1931, per poi essere soppiantata dai trasporti su gomma: i tunnel vennero sfruttati come rifugi antiaerei dalla popolazione durante la seconda guerra mondiale. Da pochi anni a questa parte, la Malta Railway Foundation cerca di riportare questo importante pezzo di storia al suo antico splendore. Solitamente la stazione è chiusa, ma ogni anno vengono organizzate delle passeggiate lungo il tunnel per far conoscere ai turisti e alla popolazione maltese un prezioso tassello della storia più recente dell’isola.

Informazioni utili

Come arrivare a Floriana

Dato che tutti gli autobus per Valletta passano per Floriana, basta prendere qualsiasi autobus in direzione di Valletta: in pratica tutti quelli da 1 a 94, il 122 e il 138. Potete risparmiare qualche minuto scendendo alle fermate di Sarrja, o San Publiu, oppure arrivare alla stazione degli autobus e fare una breve passeggiata per attraversare la lunga piazza di San Publiu.

Dove mangiare a Floriana

Una delle pastizzerie migliori che abbia trovato nella zona di Valletta si trova a Floriana, di fronte alla stazione principale di Polizia, in Triq San Calcidonju: i pastizzi costano 30 centesimi – quasi la metà che a Valletta – e sono molto meno unti rispetto ai baracchini della stazione degli autobus di Valletta. Difficilmente spenderete più di 2,50 € a testa.

Come ristoranti a Floriana si parla bene del Haywharf Restaurant, situato sotto i bastioni di Valletta presso Xatt it-Tiben. Certamente la vista sul porto e su Manoel Island è magnifica: il locale comprende il ristorante e una terrazza con un lounge bar, per un cocktail di fronte al mare. La cucina propone piatti mediterranei tipici della zona, a base sia di carne sia di pesce. Il costo di una cena media per persona si aggira attorno ai 30 – 35 €.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *